• Home
  • Attualità
  • Una due giorni dedicata all’acqua pubblica e ai diritti negati

Una due giorni dedicata all’acqua pubblica e ai diritti negati


Dibattito, mostra e buone pratiche per l’evento “L’Acqua e Noi”.
Corigliano Rossano – Un nuovo modello di gestione idrica è possibile? Questa la domanda che ad estate iniziata bisogna porsi a tutti livelli, dalla cittadinanza agli amministratori. Questo sarà anche il tema della due giorni “L’Acqua e Noi” organizzata in partnership con il Circolo Culturale Rossanese e l’agenzia di comunicazione MiCiLab che avrà luogo nelle giornate del 20 e 21 luglio prossimo. 

Un grande momento di riflessione collettiva e di narrazione di buone pratiche, un evento che unisce impegno civile e arte con il solo fine di celebrare il diritto all’acqua, inderogabile e a queste latitudini troppo spesso violato da un sistema che privilegia il profitto al diritto.

Sabato 20 luglio in piazza Steri dalle 19 in poi si narrerà di acqua pubblica con il dibattito “Acqua, bene comune?”. Introdotti e coordinati da Elisabetta Salatino del Comitato Acqua per Tutti interverranno Ettore Zagarese, legale del Comitato, Flavio Stasi, sindaco di Corigliano-Rossano, Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi e Gennaro Montuoro, del coordinamento calabrese per l’acqua pubblica. Domenica 21 luglio dalle 9 alle 23 mostra permanente dedicata ai “Percorsi dell’Acqua”, scorci e vedute di fontane, fontanili e canali antichi e nuovi del centro storico.

Saranno inoltre proiettate le foto dei partecipanti al contest “I Luoghi dell’Acqua”, che potranno essere inviate sulla pagina Facebook del Circolo Culturale Rossanese o del Comitato Acqua per Tutti Rossano, oppure alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Comitato Acqua per Tutti Rossano

  

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano