• Home

Deporrà dal carcere di Rossano il presunto terrorista che voleva immolare il figlio alla jihad

Ha 51 anni, è residente in provincia di Como ma è attualmente detenuto presso la casa circondariale di Rossano, dal quale potrà partecipare in video conferenza all'udienza che è stata fissata per prossimo 1 ottobre davanti al gup Stefania Pepe.

Tirare lo scarico, ogni tanto!

Tempo estivo, tempo di letture (e quindi di scritture) leggere, comodamente seduti sulla tazza. Dalle nostre parti vanno forti quelle comiche, per la verità proposte anche fuori stagione da qualche pregiato intellettuale che si diletta tanto a tenersi in allenamento con la scrittura rigorosamente prodotta in tazza, quanto ad allietare la vita per niente facile che si mena, da ‘ste parti. Un intellettuale raffinato, capace di raccontartela sempre diversa, di farti sorridere, di farti ridere, d’emozionarti, tutto, intorno alla tazza delle meraviglie.

Mostra d’Arte Contemporanea al Museo Diocesano e del Codex – Rossano

Gli Appuntamenti al Museo nel suggestivo cortile del Museo Diocesano e del Codex si arricchiscono di un nuovo evento che ci condurrà nell’affasciante mondo dell’arte contemporanea. Mercoledì 8 Agosto 2018, alle ore 20, presso il cortile del Museo Diocesano e del Codex, si svolgerà l'inaugurazione della mostra d'arte contemporanea "Mistica", ideata e realizzata dalla pittrice e scultrice Silvana Maglione e dal fotografo e poeta Marco Grosso, con la collaborazione dell'iconografo Giovanni Piccirillo, e curata da Angelo Menaldi.

Perrone, la gogna e i veri mostri di Comune Accordo


Fatta salva l’esigenza (per la verità, poco avvertita da chi i giornali li scrive e evidentemente anche da chi li legge) di accertare i fatti prima di emettere un giudizio, il quadro che emerge dalle inchieste di questi ultimi giorni è sconfortante, poiché dimostra che le persone indagate nella vicenda Comune Accordo, per la stampa e l’opinione pubblica sono già colpevoli, quindi altro non sono che feccia, i mostri di cui parlare a cena e sui marciapiedi,

Rossano: rubano il cellulare del figlio e tentano estorsione, tre rumeni in manette


Ennesima operazione portata a termine dal personale della Squadra Volante e della Polizia Giudiziaria del Commissariato di Polizia di Stato di Corigliano Rossano, guidato dal Commissario Capo Giuseppe Massaro. Gli agenti hanno tratto in arresto per il reato di estorsione tre cittadini rumeni: S.V.G. di anni 51, P.N. di anni 25 e N.V. di anni 41.

Rossano, Guardia di Finanza: il nuovo Comandante è il Tenente Federico Ponzio

Novità in vista presso il Comando della Guardia di Finanza di Rossano. Dopo quattro anni di servizio nella città bizantina, il Capitano Francesco Coppola, 30 anni, campano, lascia la guida delle Fiamme Gialle. Il nuovo Comandante del Comando della Guardia di Finanza di Rossano è il Tenente Federico Ponzio, 27 anni, di Augusta (Sr), proveniente dalla Scuola Allievi della Guardia di Finanza di Bari. 

...Orlandino chi?

L’estate - si sa - nel vacanziero Jonio sibarita come di consueto accende effimeri dibattiti, talvolta conditi di polemica, che poggiano le basi sul nulla. O sui retropensieri elettoralistici di più d’un personaggio, più che in cerca d’autore a caccia di voti

Olympic Rossanese: preparazione iniziata


Olympic Rossanese, tutti a lavoro. È cominciata sabato scorso infatti la preparazione della squadra rossoblù. Tutti allo Stefano Rizzo, per un inizio colmo di entusiasmo. Folta la partecipazione del pubblico. Circa cinquanta i componenti della Brigata Bizantina presenti al primo allenamento stagionale, ennesima quasi superflua dimostrazione del grande feeling instauratosi tra questo nuovo corso societario e lo storico gruppo ultras rossanese. 

Nuovo Corriere della Sibaritide, ultimo numero

LEGGI O SCARICA

 

Successo per il concerto-live dei mitici Yellowjackets


 Successo per il concerto-live dei mitici “Yellowjackets” (la più longeva e famosa fusion-band della storia) che si sono esibiti a Rossano, precisamente nell’incantevole Chiostro di Palazzo San Bernardino nel centro storico bizantino, nella serata di venerdì 3 agosto.

Addio a don Vincenzo Diodati, i suoi traversoni facevano sognare il Teramo di Fantini

TERAMO - Teramo dà l'addio a un altro giocatore del grande Teramo di Fantini, che a metà anni '70 stupì il calcio di Serie C. E' morto infatti a Rossano Calabro, in provincia di Cosenza, don Vincenzo Diodati, indimenticato centrocampista di quella squadra che rischio di conquistare la Serie B, nel 1975-76, conquistando il terzo posto nel girone B.
LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Altri articoli...

Il Blog di Rossano