• Home

Gesù: sfasciafamiglia?

La Chiesa nel non voler saper accogliere, per annunciare il Vangelo, le famiglie allargate o le famiglie arcobaleno,nel documento finale del Sinodo dei Vescovi dedicato alla Famiglia (2015), ripropone l'impianto della famiglia tradizionale e si legge che "circa i progetti di equiparazione al matrimonio delle unioni tra persone omosessuali,il Sinodo ritiene che non esiste fondamento alcuno per assimilare o stabilire analogie,neppure remote, tra le unioni omosessuali e il << disegno di Dio>> sul matrimonio e la famiglia (III,3,76)". C'è da chiedersi:"Dove si trova nei Vangeli questo disegno di Dio?"

Corigliano Rossano, toh… guarda chi si candida!

Facciamo i nomi. E pure i cognomi. Giuseppe & Guglielmo Caputo, Giuseppe Antoniotti, Giuseppe Geraci, Stefano Mascaro, Giovanni Dima, Ernesto Rapani, Aldo Zagarese, Giuseppe Graziano (foto a destra), Luigi “Gino” Promenzio (foto a sinistra), Flavio Stasi. Tali premesse a chi non bastano per capire che le prossime - e prime - elezioni comunali di Corigliano Rossano potrebbero essere affatto una cosa seria?

[VIDEO]Le fusioni nel libro dell’esperto prof. Luigino Sergio

Depuratore, sanzioni semestrali di 350 mila euro per il Comune unico

Sollecitata la ripresa dei lavori dopo il “provvedimento antimafia liberatorio”
Un formale sollecito afferente “la ripresa delle attività e l’avvio dei lavori della piattaforma depurativa consortile del Comune di Corigliano Rossano” e la comunicazione di una quota di sanzioni, per ogni semestre ulteriore di ritardo, di circa 350 mila euro a carico dell’Ente locale. 

Servizio idrico: il Comune unico chiamato a pagare 1 milione e 200 mila euro

La Sorical sollecita il Commissario. Oltre un milione di debiti contratti da Rossano.
1.164.278,29 euro. Questa la somma richiesta dalla Sorical Spa, la società che si occupa delle risorse idriche calabresi, al Comune unico di Corigliano Rossano. Con una missiva datata 12 giugno 2018 e indirizzata all’attenzione del Commissario straordinario Domenico Bagnato ed a firma dei liquidatori Luigi Incarnato e Baldassarre Quartararo, la Sorical, che gestisce gli schemi idrici regionali di grande adduzione e svolge il servizio di erogazione idropotabile all’ingrosso in favore dei Comuni calabresi, ha formalmente sollecitato l’Ente locale a provvedere all’ingente somma.

Rubinetti a secco e fontane chiuse, è indegno


Comitato Acqua per Tutti: nostri appelli inascoltati

Corigliano Rossano – Ci perdonerà l’opinione pubblica locale se non ci appassioniamo alla querelle tra la gestione commissariale e chi non la ritiene all’altezza, ma la situazione è talmente complessa che riteniamo sia doveroso richiamare tutti alle proprie responsabilità.

[VIDEO]Corigliano Rossano, verso la Rete Antiviolenza territoriale

Si alla fusione no ai campanilismi ! La politica rispetti la volontà delle popolazioni !

Ad un dibattito intorno su un libro che si occupa di fusione tra i due comuni, a parte alcune note polemiche tra i protagonisti, sulla paternità di questo evento, è emerso un dato preoccupante: la classe politica del nuovo comune CoriglianoRossano è impreparata a gestire con la modernità e la competenza necessarie questo evento. Questa da molti anni è succube della politica cosentina. I politici di Cosenza da molti anni hanno saputo inglobare il territorio dello jonio cosentino in una gabbia di ragnatele politiche che ha portato anche conseguenze nefaste per le istituzioni sociali ( scuole, ospedali e tribunale) quando lo stato ha deciso di ridurre il suo deficit. 

Schiavonea: la fila per il panino finisce a maxirissa

In fila per prendere un panino e consumarlo dopo una notte brava trascorsa tra un locale notturno e l’altro e tra un bicchiere e l'altro alla marina di Schiavonea e dintorni, a Corigliano Rossano. E’ l’alba di oggi, siamo davanti alla cassa d’una notissima paninoteca ubicata nel punto più centrale del lungomare coriglianese, ed è ancora più brava della notte ormai andata. «C’ero prima io, tu rispetta la fila!»:

Rossano: incendio distrugge l'attività commerciale "Al Gigante"


Un incendio di notevoli dimensioni si è sviluppato alle prime luci dell'alba di oggi nella zona industriale Sant'Irene, nel comune di Corigliano Rossano. Le fiamme hanno letteralmente distrutto ogni cosa situata all'intrerno del capannone di articoli casalinghi "Al Gigante", nota attività commerciale della zona. Immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Rossano e delle Forze dell'Ordine. Si indaga sulle cause del rogo.

 

Corigliano-Rossano: impietosa analisi del Commissario Bagnato

Necessita il ricorso immediato alla sovranità popolare.
La situazione che emerge dall'analisi critica del Commissario Domenico Bagnato che gestisce il Nuovo Comune Corigliano-Rossano verso le elezioni dei suoi organi (sindaco e Consiglio comunale) e' abbastanza significativa e non puo' passare sotto silenzio.

Altri articoli...

Il Blog di Rossano