Lauti consensi per il centro destra sibarita

Care amiche e amici, i risultati dell’ultima tornata elettorale, fermamente, hanno sancito un significativo trionfo per il Pdl della sibaritide. Lauti sono stati i consensi espressi da parte di quella porzione di elettorato che, nonostante gli esiti ci hanno decretato non vincenti, ancora una volta, ha voluto porre in essere un atto di fiducia alla politica del FARE e, soprattutto, ai politici del FARE.


Alla luce dei dati elettorali, palesi e smaccati, ci preme sottolineare come, malgrado le variegate problematiche che attanagliano la nostra zona, da una sanità allo sbando, a un presidio di giustizia di precaria permanenza, il territorio ha voluto rendere saldo il consenso elettorale a nostro favore.
Naturalmente, al di la di tutto, da queste invernali elezioni, dobbiamo muovere una ferma e attenta riflessione.
Quel voto, democraticamente espresso, verso movimenti e partiti minori, è il concreto risultato di una situazione sociale in cui la comunità ambisce a un netto cambiamento della rotta che però, alla luce dei consensi che tal movimenti hanno mietuto, recisamente attestiamo che trattasi di voto di disapprovazione.
Orbene, il dato più eclatante concerne il netto tracollo e la fuoriuscita, dai palazzi della politica, di volti noti come quelli dell’On Gianfranco Fini che, in illo tempore, sanciva il materiale distacco dal Pdl al fine di creare il nulla politico.
In questa cernita popolare, come non menzionare la non entrata di Di Pietro e Ingroia, meglio definibili: “i giustizieri della politica”.
Un'altra sconfitta elettorale è stata riscossa da Marco Pannella che, pur avendo, nel corso degli anni, raccolto larghi consensi e effettuato lotte sociali per il riconoscimento di determinati diritti, a questa tornata, ha subito un notevole epilogo.
Il Pd, invece, risicatamene vincente, mette in cassa una disfatta politica in quanto non ha avuto l’abilità di impiantare le giuste armi per una pregnante campagna elettorale vincente, ché, pago di una non rimonta del Pdl, scontatamente si dava per vinto, indi, subendo un ennesimo autogol.
Giovane Italia Rossano, in questo contesto scritto, quindi, coglie l’occasione per rendere grazie a tutta la popolazione dell’intera Piana di Sibari per la fiducia e il consenso espresso dando, così, conferma del fatto che, la scelta effettuata, è frutto della profonda stima profusa a riguardo dei politici locali.

Giovane Italia Rossano

Commenti   

 
-1 #2 alex 2013-03-07 06:02
"lauti consensi" ma ci credono sul serio? o ci prendono in giro? mi auguro che ci prendano in giro... perchè se davvero credono a quel che dicono.. beh insomma..sono messi davvero male..
Citazione
 
 
+3 #1 brigante 2013-03-06 07:09
ma quale conferme.

ma non fantastichiamo, questa tornata elettorale ha azzerato l'ampio consenso elettorale che il centrodestra aveva rispetto agli altri partiti. Dovuto ad una politica fallimentare, altro che del fare, fatta di sperperi di malsanita' sconvolgente per nn parlare di tutto il resto. hanno fatto diventare una barzelletta la sanita' calabrese, per mantenere altissimi gli stipendi regionali. Non parliamo poi degli sperperi rossanesi. VE NE DOVETE ANDARE VIA TUTTI
Citazione
 

Aggiungi commento

N.B. Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di Legge, con la morale e con il buon gusto. I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati. Si raccomanda altresì di rispettare la Netiquette.


Codice di sicurezza
Aggiorna

template-joomspirit