Analisi del voto del coordinatore regionale, candidato alla Camera dei Deputati
CORIGLIANO ROSSANO – «Movimenti a parte, siamo il primo partito a Rossano con quasi il 13%. Un dato lusinghiero che premia il lavoro di questi anni, incastonato in un dato elettorale, quello scaturito da queste Politiche, frutto del lavoro di squadra con Forza Italia, Lega, Noi con l’Italia e Movimenti Civici di centrodestra».

È quanto dichiara il coordinatore regionale di Fratelli d'Italia, Ernesto Rapani, candidato alla Camera dei Deputati, nell’analizzare a mente fredda l’esito delle urne.

«Ottenere quasi 28mila voti – per di più con un distacco di 10 punti percentuali dal rappresentante del centrosinistra, deputato in carica in quei giorni – non sono numeri di poco conto se si considera che cinque anni fa i vincitori di questo collegio hanno incamerato 27 mila voti. Il dato è incoraggiante perché noi di Fdi abbiamo condotto una campagna elettorale parlando e proponendo il nostro programma alla gente, percorrendo 8 mila chilometri e visitando i 42 comuni del collegio. A Rossano, il dato è stato soddisfacente se si considera anche che ho ottenuto 600 consensi personali in più dei voti di lista. Ciò significa che se non ci fosse stato lo tzunami giallo, probabilmente ora staremmo a parlare d’altro. Il riconoscimento al sottoscritto, un uomo del territorio, è il frutto della stima alla persona per il lavoro responsabile di questi anni. Sensibilità ed intelligenza, dimostrate da altre realtà del territorio nelle quali sono risultato il primo eletto».

Rapani, con fair play, ancora, invia un «sentito in bocca al lupo agli eletti, con la speranza che possano realmente curare gli interessi del territorio, in primis della fusione, nonostante abbiano condotto una campagna aspramente contraria. Sappiano che siamo disponibili al confronto, qualora umilmente dovessero convincersi che è necessario il confronto sui grandi temi del territorio e non un populismo fino a sé stesso».

Ernesto Rapiani, last but not least, esprime i suoi ringraziamenti agli elettori ed ai componenti della “squadra”.

«Grazie al consigliere regionale Gianluca Gallo per averci messo la faccia, convinto che sarebbe dovuto essere un politico, un rappresentante di partito, un uomo del territorio, a governare i processi. Grazie ai partiti di una coalizione che ha ottenuto il 34%, perché con questo dato, oggi siamo nelle condizioni di effettuare scelte autonome anche per i prossimi appuntamenti elettorali e di poter scegliere i compagni di viaggio. Un patrimonio che non possiamo disperdere e che deve rappresentare il punto di partenza per le decisioni future. Grazie ai sindaci, agli amministratori, ai dirigenti di partito di Alto e Basso Jonio e delle comunità interne per l’appoggio, ma soprattutto grazie di cuore ai quasi 28 mila elettori che hanno deciso di sostenermi».
 

 


Commenti   

mistertony54
0 #1 mistertony54 2018-03-08 06:17
Ma si pone una domanda Rapani? Perchè ha perso ,rispetto al ballottaggio dello scorso anno,circa 2.000 voti? Non sarà che la gente lo consideri come ,nonostante la giovane età,come rappredentante della "vecchia politica"? Quella che,per inciso,ha privato la Città del Tribunale,di un ospedale decente e di altri servizi indispensabili per lo sviluppo futuro? Ma,state tranquilli che ci riproverà alla prossima occasione ,qualsiasi competizione elettorale si tratti! Non riesce a starne alla larga!Contento lui........
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa