Quelli Che vedete nella foto sopra sono i candidati locali del M5S, da sinistra Forciniti (avvocato di Corigliano), Scutellà (avvocato di Rossano) entrambi candidati per il proporzionale alla Camera; poi al centro (il quarto da sinistra) Sapia di Corigliano candidato all’uninominale per la Camera ,Corrado (archeologa di Crotone) candidata per l’uninominale al Senato e infine Rosa Abbate (avvocato di Corigliano) candidata nel proporzionale alla Camera.

 Il terzo da sinistra in vece è il nostro consigliere comunale Tavernise di Crosia, che è il coordinatore della campagna elettorale. Dopo avere ascoltato i loro discorsi ho capito che questa volta il m5s zonale fa sul serio: sono ottimi professionisti, giovani e meno giovani, ma con le idee ben chiare non solo sulla politica generale del M5s, ma anche sui problemi del territorio. Essi hanno parlato di sanità, di tribunale e di giustizia ,di trasporti mancanti, di modificare le leggi sul consorzio di bonifica e la candidata Corrado, che è una scienziata in sostanza, una che scava sottoterra per studiare la storia della Calabria, una scienziata però che non si è piegata ai diktat che vengono dal ministero dei beni culturali del governo che , come ci ha spiegato lei, tende un po’ a sminuire il valore del patrimonio artistico locale consentendo progetti a volte faraonici di cementificazione contro cui lei e i cittadini di Capo Rizzuto e di Crotone si sono battuti. L’impressione che ne ho ricavato è di un gruppo, compatto di persone che hanno tutta l’intenzione di rappresentare a Roma i problemi del nostro disgraziato territorio. Non ricordo a memoria d’uomo, da quando vivo in questo territorio e cioè dalla metà degli anni ottanta che nessun partito abbia mai candidato uno scienziato nelle sue liste. Già questo fatto depone di per sé positivamente. Inoltre un’altra cosa che ho ascoltato dai loro discorsi: essi hanno intenzione di occuparsi dei problemi anche dei piccoli paesi spesso abbandonati a sé, senza una guardia medica, a volte senza un dottore. Questo è molto positivo perché nel nostro comprensorio abbiamo ancora molti paesi che si trovano in totale abbandono e calo demografico, anche perché spesso privi di servizi adeguati. Un’altra cosa che mi è piaciuta: per la prima volta ad una manifestazione ufficiale del m5s zonale non è intervenuto nessun rappresentante di Cosenza o esterno, questo ci ha fatto comprendere che d’ora in poi qui il m5s dovrà pedalare sulle sue gambe.. Mi sento tranquillamente di affermare che le liste del m5s zonale sono le migliori tra quelle presenti di tutti i partiti, perché hanno candidati del posto e candidati anche di spessore, perché la sola presenza di una scienziata rende il gruppo con una marcia in più che nessun partito ha. Negli altri forse ci potrà essere qualcuno che ha più esperienza politica. Purtroppo però l’esperienza politica spesso è servita a voltare le spalle ai nostri cittadini e noi siamo ancora qui a parlare di treni soppressi, di tribunale e ospedali che non ci sono. Ora i problemi che lasciano in eredità i vecchi partiti qui (e la lontananza dello stato centrale), sono enormi e non credo che il m5s abbia la bacchetta magica per risolverli, ci vorrà del tempo e un impegno costante ; però le premesse sono costruttive, debbo ammettere dentro me stesso che ieri sera mi sono definitivamente convinto. Una cosa vorrei precisare a tutti i potenziali elettori, che credo in questo ,momento ci stiano osservando : se volete votare per il m5s per illudervi di avere dei piaceri personali è meglio che votate qualcun altro. Se invece volete qualcuno che si occupi dei problemi di tutto il territorio allora avete trovato pane per i vostri denti e potete votarli con tranquillità. Vedremo cosa saranno capaci di fare questi nuovi rappresentanti politici, dobbiamo metterli alla prova . Se siete capaci pedalate!

Fabio Menin

 

 


Commenti   

Domenico
-1 #1 Domenico 2018-02-04 09:19
Beh, questa la propaganda mascherata da racconto giornalistico. La realtà: il m5s non ha nessuna visione nè prospettiva politica ma solo elettorale; slogan e parole d'ordine ma nessuno di questi argomentato approfonditamente. Nel nostro territorio ci sarebbe bisogno di proposte di sviluppo e tutela delle fragilità, cose che nonostante le evidenze e gli avvenimenti il movimento mette dietro questioni di lana caprina e scontrini. Quel movimento rappresentato anche da sostenitori che urlando "onestà", che non è un programma politico, mascherano tutto ciò che in maniera diffusa è stata la realtà calabrese e nazionale ricostruendosi una verginità e costruendo una legittimità artefatta. La nostra regione ha sempre castigato chi si proponeva in attrito con i poteri forti e il potere economico, l'avvento del movimento rappresenta il tentativo di uccidere un padre che ci ha nutriti fino a oggi e che non ci piace più, il tentativo di restaurare, attraverso l'inconsistenza politica, il potere che
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

INVIA ARTICOLO

Che tempo fa